EFFETTUA UNA RICERCA


 
 

20/04/2021

La nuova placca maniglia SMARTair® i-max di ASSA ABLOY aumenta la sicurezza degli accessi ad alto traffico

Per aumentare la sicurezza di tutte le porte – sia esterne sia interne – utilizzate con frequenza, sono necessarie soluzioni di accesso in grado di coniugare robustezza e un utilizzo smart.

La nuova placca maniglia SMARTair i-max di ASSA ABLOY garantisce che solo gli utenti autorizzati transitino attraverso questi accessi mediante una serie di credenziali, comprese le chiavi virtuali memorizzate su smartphone. L'installazione rapida e senza fili semplifica in qualsiasi edificio l'implementazione di SMARTair i-max o l'estensione di un sistema di controllo accessi SMARTair già presente.

Dotata di lettore RFID integrato e compatibilità Bluetooth, la nuova placca maniglia SMARTair i-max gestisce in maniera efficace, sicura e controllata l’apertura e la chiusura delle porte ad alto traffico, come in università e scuole; ospedali e case di cura; uffici e spazi di coworking; complessi residenziali e grandi condomini; edifici pubblici come uffici governativi, centri sportivi e biblioteche. Solidità, design contemporaneo e facilità di installazione wireless sono perfetti per questi ambienti ad alta intensità di passaggio di persone.

La placca maniglia SMARTair i-max è disponibile anche con rivestimento antibatterico, ideale per ambienti sanitari e altri ambienti in cui sono necessarie precauzioni igieniche. SMARTair i-max è conforme alla norma EN 1906 con categoria di utilizzo Grado 4, il livello più alto.

È alimentata a batterie e funziona con tutte le tecnologie di credenziali di prossimità standard, tra cui MIFARE®, DESFire e iCLASS®. Un tastierino a codice integrato opzionale offre l'opportunità di aggiungere un ulteriore livello di sicurezza con l'autenticazione a più fattori. È inoltre possibile specificare le singole porte da aprire con la verifica del PIN o delle credenziali o con entrambe. La nuova SMARTair i-max dà spazio allo stile senza diminuire le performance di sicurezza: è infatti disponibile una varietà di finiture contemporanee e tipologie di maniglia, sino a un massimo di sedici combinazioni.

Un LED multicolore fornisce segnali di avvertimento visivo. SMARTair i-max si adatta a porte in vetro, legno o alluminio, comprese porte tagliafuoco e uscite di emergenza, ed è disponibile per i profili delle porte europee, scandinave, finlandesi e australiane.

È inoltre compatibile con tutte le opzioni di gestione del sistema SMARTair: Standalone, per funzionalità di controllo accessi di base; Update on Card; Openow e Pro Wireless Online, per la gestione in tempo reale di ogni porta e utente dell'impianto. La placca maniglia i-max dialoga anche con l'app mobile SMARTair per apertura da remoto e l'app mobile SMARTair OpenowTM. Grazie a Openow, non sono necessarie card o credenziali fob: è sufficiente memorizzare sul proprio smartphone chiavi virtuali sicure che possono essere emesse, modificate o annullate in qualsiasi momento.



ALTRI ARTICOLI E NEWS CHE POTREBBERO PIACERTI


18/10/2018

Newform Ufficio - OPERA Un ‘lavoro’ per il lavoro

l’architetto e designer Riccardo Vincenzetti introduce la collezione Opera di Newform Ufficio, nata dall’evoluzione di un progetto che, originariamente, vedeva protagonisti una serie di tavoli. ...

LEGGI L'ARTICOLO

28/05/2019

Brabantia presenta BO TOUCH BIN HI 60L o 2X30L Per rendere ancora più bella la raccolta dei rifiuti

I nuovi modelli 60L e 2x30L, versione extralarge degli ormai classici Bo Touch Bin – le pattumiere che hanno rivoluzionato il modo di concepire la raccolta dei rifiuti – diventano un vero e propr...

LEGGI L'ARTICOLO

07/07/2009

TREMONTI TER: PUNTO DI SVOLTA PER LA MECCANICA

L'80% dei settori che beneficiano della manovra sono rappresentati all'interno di ANIMA

LEGGI L'ARTICOLO

27/10/2017

ASSOFERMET E IL TEMA DELLA MULTICANALITA’

L’Associazione, da tempo, vuole dare un aiuto concreto ed operativo alla filiera della distribuzione organizzata che vede nei grossisti l'anello di congiunzione tra produzione e consumatore finale

LEGGI L'ARTICOLO