Scarica la tua rivista!


image

Dott. Taddei aprirei l'intervista chiedendole di fare un bilancio dei risultati ottenuti nel 2019 dalla vostra azienda in questo comparto e sul mercato italiano. Quali sono stati i fattori che vi hanno consentito di ottenerli?

Da diversi anni a questa parte il trend dell’ancorante chimico è in crescita e anche quest’anno si conferma trainate per il comparto fissaggio. Gli aggiornamenti e gli upgrade delle certificazioni europee sono i fattori principali del raggiungimento del risultato di fatturato.

Quali sono gli obiettivi in termini di evoluzione del fatturato e di posizionamento che vi siete dati per il 2020 sul mercato italiano e con quali strategie intendete perseguirli?

Puntiamo a una costante crescita nella fascia alta della gamma di prodotto vinilestere ed epossidica grazie alle certificazioni sismiche per barre filettate e ferri da ripresa destinate ad una clientela altamente professionale. Anche il comparto poliestere, che però ha una collocazione distributiva diversa, porterà un sensibile aumento di fatturato come ormai avviene da diversi anni.

Quali sono le strategie di marketing e commerciali messe in atto dalla vostra azienda per continuare a garantirsi adeguati livelli di redditività in un mercato così competitivo e articolato come quello italiano? Quali gli aspetti distintivi che andrete a valorizzare agli occhi sia del canale distributivo sia degli utilizzatori finali?

Continueremo a valorizzare i prodotti altamente tecnici come epossidica pura e vinilestere in formati adatti al mercato dei professionisti quindi coassiali da 400 ml. o side by side da 470 ml. Mentre per il settore impiantisti o per uso limitato nell’applicazione valorizzeremo i formati easy use da 300 ml. di resina poliestere o epossiacrilato per pistole da silicone.

Nel 2020 prevedete di ampliare/innovare la gamma di ancoranti chimici proposti? Possiamo avere qualche anticipazione in merito?

Il nostro laboratorio di ricerca e sviluppo è sempre attivo e attento alle esigenze del mercato. La nostra struttura produttiva, unica in Italia, è in grado di preparare formulazioni ad hoc per particolari applicazioni al di fuori dei formulati standard. Per quanto riguarda invece la gamma ufficiale in vendita al pubblico per quest’anno non prevediamo di mettere sul mercato nuove formulazioni.

Pensando alla Ferramenta, quale target di utilizzatore vi consente di intercettare nell’ambito del Fissaggio chimico? Avete notato un’evoluzione in questi ultimi anni?

Il nostro cliente tipo che si approvvigiona in ferramenta è l’installatore, gli artigiani impiantisti o le imprese dedite alla ristrutturazione. L’utilizzo della resina avviene per fissaggi soprattutto indoor e il formato maggiormente richiesto e che rappresenta il nostro best selling è da anni la 300 ml. con sistema di apertura brevettato Bossong.

Come valutate il tipo di assortimento proposto dalla Ferramenta tradizionale in questa categoria di prodotto? Avete un suggerimento da offrire a questo canale?

Nel mercato francese dove siamo presenti da diversi anni va molto di moda un mini pallet di resina posizionato a terra vicino alla cassa. Il mini pallet è avvolto da un cartone Bossong con richiami marketing accattivanti. I clienti prendono le cartucce da 300 m. con i miscelatori attaccati alla cartuccia in una forma di self service. Funziona molto bene. Potrebbe essere un’idea anche per il mercato italiano ... sempre che si trovi posto a terra!

Quali sono le attività formative e di marketing a supporto della Ferramenta promosse dalla vostra azienda?

Direi che nel tempo le abbiamo provate tutte. Nulla di nuovo, quindi, se non la professionalità dei nostri agenti e venditori che spesso presenziano e affiancano il personale del cliente su richiesta.

Il prodotto di punta o la novità su cui state puntando in Italia in questi primi mesi del 2020. A quale target si rivolge e quali sono i plus che lo caratterizzano?

Da ormai diversi anni è la resina nel formato da anni la 300 ml nelle versioni poliestere ed epossiacrilato per il mercato delle ferramenta. E'  utilizzabile per fissaggi strutturali in zone ad elevata sismicità V-PLUS che è qualificato in Categoria Sismica C1 per diametri M12-M16-M20 e Categoria Sismica C2 (più gravosa) per diametri M12-M16 ed è omologato per fissaggi con una profondità variabile di ancoraggio.

 

 

 

 

Ultimi Articoli

image
25/03/2020

Stiamo vivendo un periodo che non ha precedenti che sta colpendo tutti noi come individui, come aziende, come popolo, come nazione e come mondo….. Ma siamo forti, ci siamo sempre ripresi

...Leggi Tutto
image
20/02/2020

Quale target di utilizzatore vi consente di intercettare la Ferramenta nell’ambito dei sistemi di fissaggio?   Proporrei di seguire un percorso inverso, partendo dai bisogni dell

...Leggi Tutto
image
13/02/2020

L’obiettivo di ogni rivenditore è quello di offrire ai propri clienti lo strumento giusto, quello di cui hanno bisogno per risolvere i loro problemi e lavorare al meglio. È la s

...Leggi Tutto

L'ALMANACCO delle FERRAMENTA

Ferramenta Evolution

Gli Speciali Web